I "gonfiabili" Bebè Galbani

 - 1969 -

  Aveva iniziato la Locatelli: già nella fine degli anni Cinquanta nelle confezioni dei Formaggini Mio aveva infilato come omaggio le innovative (per quei tempi) figurine prismatiche: piccole, quadrate, affascinanti, muovendole le immagini - due sole - sembravano animarsi. Erano divise in serie, e tra le tante ce n'erano anche alcune con i personaggi Disney.

L'operazione commerciale si era rivelata subito un successo che diversi anni più tardi la stessa Locatelli aveva bissato quando, sempre con i Formaggini Mio, aveva iniziato a distribuire le figurine sagomate Plasteco in gomma morbida, piatta, raffiguranti i personaggi dei fumetti e dei cartoni animati. Era il 1965 e quei gadget piacquero così tanto che le serie, sempre nuove, molte delle quali a firma Disney, continuarono a essere distribuite fino alla fine degli anni Settanta.

A rispondere "sul campo" all'iniziativa della Locatelli fu, nel 1969, la concorrente Galbani, che produceva il formaggino Bebè e per questo doveva necessariamente inventarsi un modo per non perdere troppo terreno sul mercato, dove la scelta di un gadget capace di conquistare bambini e ragazzi (e magari anche qualche adulto) era ormai evidente che facesse una sostanziale differenza sul piano delle vendite.

Fu così che, allegati alle confezioni di formaggini Bebè Galbani, arrivarono i "pupazzetti gonfiabili Walt Disney". Erano sagomati in gomma morbida, schiacciati, sul retro avevano una "valvolina" in cui soffiare per gonfiarli (molto poco, in verità). La valvolina era provvista di tappo, per non fare uscire l'aria, ma volendo poteva essere chiusa anche con una ventosa che permetteva di attaccare i pupazzetti su ogni superficie liscia. 

La prima serie di "gonfiabili" fu costituita da 24 soggetti, tratti dai principali film - lunghi o corti - Disney: Biancaneve e i Sette Nani, Pinocchio, Cenerentola, Lilli e il Vagabondo, Bongo e i tre avventurieri, Bambi, I tre porcellini (con l'aggiunta di Lupetto), Dumbo, La lepre e la tartaruga, Penna Bianca.

 

  

 

 

1 - Biancaneve

 

2 - Cucciolo

 

3 - Brontolo

 

4 - Il Vagabondo

 

5 - Lilli

 

6 - Lillo

 

7 - Il Lupo

 

8 - Lupetto

 

9 - Bamby

 

10 - Pinocchio

 

11 - Geppetto

 

12 - Il Grillo Parlante

 

13 - Il Gatto

 

14 - La Volpe

 

15 - Mangiafuoco

 

16 - Penna Bianca

 

17 - Dumbo

 

18 - Giglio Dorato

 

19 - Gas Gas

 

20 - Jac

 

21 - Bongo

 

22 - Tobia

 

23 - Max Leprotto

 

24 - Tippete

   

Alla prima, seguì poi una seconda serie di altri 24 "gonfiabili" con personaggi diversi.

Sia la prima che la seconda serie hanno - a seconda dei casi - due diverse case di produzione indicate sul retro: la stessa Plasteco dei pupazzetti morbidi del Formaggino Mio e la Eurovinil di Grosseto. In entrambi i casi, però, la data indicata resta quella del 1969 (in cifre romane: MCMLXIX), anche per la seconda serie. 

 

 
 

25 - Tommy

 

26 - Gimmy

 

27 - Timmy

 

28 - Patrizia

 

29 -

 

30 - Topolino

 

31 -

 

32 -

 

33 -

 

34 -

 

35 -

 

36 - Pippo

 

37 -

 

38 -

 

39 -

 

40 -

 

41 -

 

42 -

 

43 -

 

44 -

 

45 -

 

46 -

 

47 -

 

48 - Lucignolo